Prevenzione osteoporosi

Intervenire in modo opportuno sui fattori che influenzano la salute delle ossa nelle varie fasi della vita è essenziale in termini di prevenzione della fragilità ossea. L’Organizzazione Mondiale della Sanità definisce l’osteoporosi una malattia sistemica dello scheletro, caratterizzata da ridotta massa minerale e deterioramento microstrutturale del tessuto osseo, con conseguente aumento della fragilità dell’osso e maggior rischio di fratture. E’ una malattia che deriva dall’alterazione del normale ciclo vitale dell’osso nel quale si assiste ad un deterioramento della massa minerale ovvero viene modificata la quantità di minerali come sali di calcio, fosforo, magnesio, potassio ecc. Di conseguenza l’osso offre una minore resistenza nei confronti delle sollecitazioni meccaniche e dei microtraumi continui a cui è sottoposto l’apparato scheletrico, predisponendolo più facilmente alla frattura. L’osteoporosi è tra le dieci patologie più significative al mondo. Le stime affermano che la malattia colpisca 1 donna su 4 in età superiore ai 40 anni, per arrivare a 2 su tre oltre gli 80 anni. Circa 1 milione di uomini ne sono affetti. E’ una malattia silenziosa in quanto progredisce per anni prima di dare segno di se’ con fratture femorali vertebrali e del polso.